1... 2... 3... STELLAAAAAAA!!!

L'universo a portata di bambino

A braccetto con un buco nero!

Salve, amico terrestre!
 
Ultime dallo spazio: gli astronomi hanno trovato una stella, in particolare una  nana bianca, con l'orbita più vicina ad un buco nero mai osservata finora!La scoperta è avvenuta grazie a due telescopi, Chandra X-ray Observatory e NuStar, che hanno permesso di osservare un calo periodico della radiazione emessa dal sistema chiamato X9, all'interno dell'ammasso globulare 47 Tucanae. Il sistema binario si conosceva da alcuni anni, ma solo dal 2015 si è scoperto che fosse costituito da un buco nero che risucchia il materiale esterno di una stella compagna. I dati ottenuti indicano che questa stella compagna compie un'orbita completa intorno al buco nero in 28 minuti, frequenza con la quale avviene il calo della radiazione proveniente dal sistema. Quindi in un'ora la stella compie due giri intorno al buco nero. Data la grande quantità di ossigeno presente nel sistema, prodotto quando la stella era in fase di gigante rossa, gli astronomi hanno dedotto che la stella compagna sia proprio una nana bianca, la cui distanza dal buco nero è di solo 2.5 volte quella tra la Terra e la Luna. Lo studioso Arash Bahramian ha affermato che "la nana bianca è così vicina al buco nero che del materiale viene tirato via dalla stella e si distribuisce in un disco di materia che orbita attorno al buco nero prima di caderci dentro".
 
Illustrazione artistica del sistema X9 costituito da una nana bianca, a sinistra, che orbita così vicino al buco nero che del materiale viene risucchiato via, formando il disco di materia in arancione. In alto a destra la posizione di X9 nell'ammasso globulare 47 Tucanae, immagine ripresa dal Chandra X-ray observatory della NASA.  Credit: X-ray: NASA/CXC/University of Alberta/A.Bahramian et al.; Illustratione: NASA/CXC/M.Weiss.
 
La stella però non finirà completamente risucchiata nel buco nero, ma, avendo già perso gran parte della sua massa, diventa sempre più leggera e si pensa che si allontanerà dal compagno ghiottone, diventando, ormai senza involucro esterno, un oggetto chiamato "pianeta di diamanti"! Questo è dovuto alle elevate pressioni subite dagli atomi di carbonio e alle elevate temperature presenti. Ma come ha fatto questa stella a finire a braccetto con un buco nero?? Non ci sono risposte certe, ma si pensa che possa essere avvenuta una collisione tra una gigante rossa ed il buco nero: la stella ha cominciato ad orbitare attorno al buco nero perdendo lo strato di gas esterno e diventando una nana bianca. L'orbita del sistema si sarebbe poi ristretta producendo onde gravitazionali, ovvero curvature dello spazio-tempo che si propagano come un'onda in seguito ad eventi di questo tipo, finchè il buco nero ha cominciato a tirare via materiale dalla nana bianca (Vuoi scoprire cosa sono e come funzionano le onde gravitazionali senza troppi paroloni strani? Clicca qui, c'è un simpatico fumetto che te lo spiegherà!). La frequenza di queste onde, però, è troppo bassa per poter essere registrata e bisogna aspettare la costruzione di strumenti più potenti. La ricezione del primo segnale di un'onda gravitazionale risale ad appena un anno fa! La collisione è solo una delle possibili teorie, non ci resta che aspettare novità!
 
 
A presto con Hop-News!