1... 2... 3... STELLAAAAAAA!!!

L'universo a portata di bambino

Le zone blu di Marte

Ciao amico terrestre!

In questi giorni si parla molto di Mercurio per il suo passaggio davanti al Sole, ma vogliamo dare un'occhiata anche a Marte? Perchè no, dato che la NASA ci ha mostrato delle foto molto particolari di questo pianeta.

Ricordi che Marte viene anche chiamato il Pianeta Rosso? E ne ricordi il motivo? Te ne ho parlato qui quando abbiamo fatto il nostro viaggetto sul pianeta. In pratica, sulla sua superficie c'è una grande quantità di ossido di ferro, la famosa polverina rossa che colora sia il suolo che l'atmosfera, dato che viene anche sparpagliata nell'aria a causa dei venti marziani.

In queste foto che ha mostrato la NASA, però, si vede una zona di un colore molto diverso, ossia prevalentemente blu, con alcune aree che danno anche sul viola e sul giallo. Questo posto si chiama Nili Fossae ed appare quindi come un paesaggio molto diverso da quello che siamo abituati a vedere su Marte.

Sai perchè questa differenza? In realtà, in quelle zone ci sono materiali diversi da quella sabbiolina rossa tipica del pianeta, come ad esempio l'olivina, un minerale, e delle rocce argillose e ricche di alcuni sali particolari che si chiamano carbonati. Materiali che sono proprio di queste sfumature blu, violacee e giallognole e che quindi danno il colore a tutta la zona che occupano.

Ma allora Marte non si può più chiamare “Pianeta Rosso”?? Certo che sì! Solo alcune piccole zone hanno un altro colore, ma la sua superficie è sempre prevalentemente rossa, così come la sua atmosfera!

Fonte: Scienzenotizie.it

A presto con Hop-News